Aumentare il testosterone, quali alimenti mangiare
2 marzo 2018
Show all

Qual è l’orario migliore per allenarsi

Per rispondere alla domanda correttamente, ecco la prima considerazione: a prescindere dall’orario migliore la cosa importante è allenarsi, perché non tutti possono avere la possibilità di farlo in quella fase della giornata dove risulterebbe ancora più producente. Allenarsi, qualsiasi sia la fascia oraria prescelta, è sicuramente più proficuo rispetto all’attesa del momento migliore! In altre parole, meglio quindi un workout in orario “sbagliato” che un workout mancato.

Cercando di individuare il migliore timing di allenamento, ogni individuo ha le proprie peculiarità ma in linea generale possiamo distinguere due grandi categorie di soggetti, quelli che hanno più energia al mattino e quelli che invece rendono di più verso il tardo pomeriggio o la sera.

Allenamento pomeridiano e serale per la massa e le prestazioni

Secondo la letteratura scientifica (e constatando gli orari in cui stati siglati i più importanti record dell’atletica), l’orario migliore per allenarsi coincide con il tardo pomeriggio e la sera. Possiamo individuare diverse spiegazioni: in questa fascia oraria infatti

  • la temperatura corporea risulta leggermente più alta
  • il metabolismo è più reattivo
  • i muscoli sono più caldi e predisposti ad un workout intenso
  • si tratta di una fascia oraria in cui il testosterone si trova ad un buon livello
  • grazie ai vari pasti effettuati durante le ore precedenti, muscoli e fegato presentano migliori livelli di glicogeno e di conseguenza le fibre muscolari rispondono meglio all’attività fisica. Al mattino invece le scorte di glicogeno epatiche risultano impoverite dal digiuno notturno e questo rende l’organismo decisamente meno performante;
  • un altro aspetto che incide sulla qualità della prestazione nella fascia pomeridiana e serale è l’attivazione cerebrale: al mattino risultiamo meno lucidi e meno pronti dal punto di vista della coordinazione neuromuscolare e la prestazione nel suo complesso ne risente.

Tali considerazioni sono valide soprattutto per quanto riguarda gli sport di potenza, di forza, di coordinazione e sicuramente il body-building e il sollevamento pesi rientrano perfettamente in questo contesto.
Chi si dedica quindi ad allenamenti di culturismo e fitness troverà vantaggio ad allenarsi nel tardo pomeriggio e la sera, approfittando anche dei livelli di cortisolo tendenzialmente più bassi: essendo il cortisolo un ormone catabolico, è importante che il rapporto tra questo e il testosterone sia vantaggioso nei confronti dell’ormone anabolico, il testosterone appunto.

Devi fare aerobica? Programma il workot al mattino

Al mattino invece il cortisolo risulta un po’ più alto e potenzialmente rappresenta uno svantaggio dal punto di vista della coordinazione neuromuscolare e della prestazione. In queste ore però è indicato effettuare l’attività aerobica, a patto che non sia troppo intensa: in tali condizioni l’attività fisica non stimola troppo il cortisolo ma contribuisce comunque a incentivare l’ossidazione del tessuto adiposo.

Approfittando della glicemia più bassa al mattino, l’allenamento a digiuno e quindi a stomaco vuoto può amplificare ulteriormente l’utilizzo dei grassi a scopo energetico.

Una leggera corsa sul tapis roulant, la cyclette, possono essere delle attività non particolarmente intense adatte alla fascia mattutina.

Volendo semplificare e offrire uno schema indicativo, possiamo dire che a seconda dell’allenamento c’è una fascia oraria migliore per eseguirlo. A scopo dimagrante ad esempio le prime ore del giorno risultano particolarmente funzionali agli allenamenti aerobici non troppo intensi nè impegnativi, svolti a stomaco vuoto: solo a queste condizioni il cortisolo non verrà eccessivamente stimolato e i muscoli saranno meno soggetti al catabolismo.
Gli allenamenti di forza e con i pesi possono essere preferibilmente eseguiti il pomeriggio o la sera per ottenere una migliore risposta anabolica, quindi si configura questo l’orario più funzionale allo sviluppo della massa muscolare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × uno =

Mostra
Nascondi